Valdichiana|| La Cucina della Lodola

In mezzo al nulla e nel cuore della Valdichiana aretina verrebbe da pensare che il tipo di ristorante da trovare sia la classica trattoria Toscana. Beh, la Cucina della Lodola ha invece sorpreso Forchette Amare per i suoi piatti singolari e per la ricerca sul prodotto che è davvero a chilometro zero.

La Location

Il ristorante ha una specie di porticato fuori con alcune istallazioni curiose e una più graziosa parte interna con una bella cucina a vista. La sala si sviluppa per lungo ed ha un suo stile che emerge, però, solo a tratti. L’accoglienza è pronta ed efficiente con un salottino per attendere che il tavolo si componga di tutti gli ospiti della serata.

Il Menu

La scelta del menu è molto limitata. Tre  antipasti, tre primi e tre secondi perché viene cambiato spesso. È così dopo un entrèè  delle verdure del loro orto, abbiamo assaggiato due pietanze su tre per ogni momento del menu facendoci un’idea piuttosto chiara.

Fra gli antipasti abbiamo scelto di assaggiare la quaglia e il lombo. La quaglia fritta ha un panatura leggera e poco unta, che la  rende molto gradevole al palato. Merita  una citazione  anche l’impiattamento di questo antipasto e il più riuscito della nostra serata.

lodola 14 small

L’altro antipasto che abbiamo assaggiato è il lombo con coccoli ai ceci, delle specie di frittelle salate che accompagnavano il lombo. Buona la qualità del prodotto, ma qui c’è poca inventiva e la quaglia vince il premio degli antipasti.

lodola 13 small

Anche fra i primi ne abbiamo assaggiati due su tre. Scelto con qualche titubanza un risotto ai porri, crescione e rane e uno gnocco non gnocco per la presenza della farina insieme alle patate. Il risotto secondo Forchette Amare aveva bisogno di un minuto di cottura in più, ma soprattutto aveva la rana slegata dal resto, posata sopra senza che si fondesse veramente con il risotto.

lodola 9 small

Gradevole lo gnocco con una forma a bastoncino molto ben riuscita, anche se il sapore avrebbe bisogno di spingere un pò di più.

lodola 10 small

Passando ai secondi abbiamo assaggiato l’anatra con fragole e nocciole e il coniglio. L’anatra è forse il piatto meno riuscito della cena con le fragole che fanno solo da corollario al piatto.

lodola 15 small

Molto meglio il coniglio trasformato in una specie di tortino che riusciva a mischiare i sapori in modo equilibrato.

lodola 12 small

Non potevamo non assaggiare i dessert che si presentavano in modo curioso come quasi tutto il menu. Le fragole panna e pomodoro sono il piatto più semplice, ma il sapore del pomodoro va cercato, altrimenti sono le classiche fragole con panna.

lodola 16 small

Il buon umore offre cioccolato in tutte le salse, consigliamo di mangiare insieme le varie tipologie proposte altrimenti tende ad essere troppo dolce.

lodola 17 small

La palma del migliore va all’affetto di una mela: un semifreddo alla vaniglia fresco e gustoso.

lodola 18 small

Giudizio Finale

Conto finale  50€ a testa con tre bottiglie di vino in otto commensali. La Cucina della Lodola è un ristorante molto interessante che non lascia “amareggiati” se non quando viene servito un amaro del monte Amiata a fine serata.,,.

 

3 pensieri su “Valdichiana|| La Cucina della Lodola

  1. Pingback: Valdichiana|| La Cucina della Lodola – Riccardo Franchini. Godete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...