Arezzo|| La Tagliatella da Cristina

Forchette Amare ha deciso questa sera di provare per voi un altro locale molto conosciuto e stimato ad Arezzo e senza nessun “preavviso” si è presentato alla Tagliatella da Cristina. Situato fuori dal centro storico aretino, dove si trovano la stragrande maggioranza dei locali, questo ristorante ha una lunga tradizione anche se negli ultimi anni è cambiato molto.

 

La Location

Visto da fuori non è granchè e somiglia più ad un garage che ad un ristorante, ma dentro sono stati fatti molti sforzi per renderlo gradevole e confortevole. L’atmosfera è calda e veniamo subito accolti con un aperitivo e fatti accomodare al nostro tavolo in una zona un pò appartata, il locale è quasi al completo.

Il Menu

La Tagliatella è nota soprattutto per la sua cantina, ma offre anche un menu piuttosto interessante. Dando una scorsa ad alcune proposte estive che presto verranno accantonate alla fine scegliamo un antipasto intitolato Il Crudo, fra i primi dei ravioli ripieni di piccione e paccheri con burrata e melanzane. Passando al secondo la nostra attenzione viene attratta sia da una classica tartare di chianina che da un filetto di vitello all’aceto balsamico. Addirittura tre dolci a completare la nostra ordinazione. Il Crudo è composto da un carpaccio di maialino bianco marinato con ginepro e alloro, carne salata con lampone, tartare con uovo di quaglia e bocconcini di filetto. Visivamente molto appagante e qualitativamente apprezzabile. La carne è tenera e gustosa, ma oltre all’uovo di quaglia  servirebbe qualcosa per condire con più forza un ottimo piatto.

Taglia 5

Fra i primi ottimi i paccheri con burrata, pomodori ciliegini e melanzane fritte. La burrata stempera con classe gli altri ingredienti coronando alla perfezione questo piatto. Buoni anche se meno innovativi i ravioli ripieni di piccione con pomodorini e olive taggiasche, forse una portata più scontata.

La tartare servita come secondo è della stessa qualità degli antipasti ed è una piacevole conferma.

taglia 1

Meglio però il filetto all’aceto balsamico con pancetta croccante e patate. Forchette Amare aveva qualche timore che l’aceto balsamico coprisse troppo e invece alla fine è un piatto equilibrato. Insieme al filetto anche classici fagioli cannellini e sformatini di varia natura che ben accompagnano la nostra scelta.

Come detto ampia anche la scelta dei dolci. La cheesecake ai frutti bosco è un superclassico di ogni ristorante, ma ha davvero poco di cui ci si può lamentare. Meglio però il cioccolato a tre strati che appaga un palato goloso. Forchette Amare però elegge a dolce migliore una crema chantilly con meringa e fragole!

 

Giudizio Finale

Tutto bagnato da varie marche di champagne per un conto totale di 45 euro a testa. La Tagliatella da Cristina ha un fama ben meritata con alcuni piatti eccellenti e altri buoni. Nel complesso la bilancia prezzo-qualità pende dalla parte del cliente e Forchette Amare se ne va quasi addolcito da questa serata….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...