Arezzo|| Trattoria del Leone

Forchette Amare, dopo aver girovagato un pò, ha deciso di tornare ad Arezzo per regalare ai suoi lettori una nuova avventura gastronomica. Il locale scelto è nel centro cittadino ed è presente da molti anni, possiamo dire che sia ormai radicato nel territorio. La Trattoria del Leone è una meta molto classica per tutti quelli che fanno aperitivo nella zona della movida locale e per questo una visita era doverosa.

La Location

Il ristorante è a metà di una scalinata che dalla via principale porta ad un grande parcheggio, ma si nota con facilità e vanta un bel patio esterno dove, nonostante il freddo pungente, ai tavoli qualche ardimentoso si è seduto. La Trattoria del Leone è invece molto piccola nella parte interna, ma i tavoli sono sistemati in modo astuto, permettendo l’ingresso di un numero considerevole di clientela.

Il Menu

Il menu è molto cambiato dalla nostra ultima visita e oggi tende a presentare pochi piatti e piuttosto semplici. la nostra scelta cade fra gli antipasti su una vellulata porri e patate e una mozzarella in carrozza, fra i primi su gnocchi crema di rucola e pomodoro, maccheroncini sexy ed una sempre insidiosa carbonara. I secondi scelti invece sono il pollo fritto e lo spezzatino. La vellutata è molto equilibrata ed incontra i gusti di chi l’ha scelta, porri e patate si fondono con una certa dolcezza.

leone 6 small

Molto male invece la mozzarella in carrozza con una farcitura di pane grossolana ed eccessiva che rende il piatto difficile da mangiare.

leone 3 small

Fra i primi gli gnocchi sono gradevoli e si sente che sono fatti in casa, anche se il condimento potrebbe spingere un pò di più. Il maccheroncino sexy è fatto con un ragù di carne e una buona dose di peperoncino, ma la pasta è praticamente cruda e il piccante tende a coprire tutto.

La carbonara è la cartina di tornasole che Forchette Amare sceglie per valutare un ristorante e purtroppo per lui la Trattoria del Leone non ha superato questo esame. Il pecorìno non si è mantecato con la pasta e la pancetta non è croccante. Meno male che l’uovo non è diventato una frittata!

leone 1 small

Passando ai secondi lo spezzatino è sicuramente il piatto migliore e rispetta la tradizione. Deludente il pollo fritto che sembra un piatto da banco del supermercato.

Per finire una pera cotta nel vino con gelato alla crema. Un buon dessert che sarebbe stato meglio se fosse stato caldo.

leone 4 small

Giudizio Finale

La Trattoria del Leone ha profondamente deluso le aspettative di Forchette Amare che anche nella semplificazione del menu si aspettava maggior tecnica e un impiattamento più attento. Conto 24 euro a persona che è il punto forte di una serata non proprio positiva.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...