Geografia Gastronomica|| La cucina australiana

Mancava solo un continente al giro del globo di Geografia Gastronomica è così oggi abbiamo deciso di fare un salto in Oceania, o più precisamente in Australia. In tanti credono che l’Australia sia proprio il continente, ma in realtà si tratta soltanto dello stato più grande e rappresentativo. Ecco allora cosa vi consiglia Forchette Amare nella cucina australiana!

L’Australia

Grande come quasi un continente, soprattutto visto che il resto dell’Oceania è poca cosa, l’Australia lega la sua storia ad un’emigrazione dalla Gran Bretagna formata soprattutto dai galeotti delle colonie penali fondata da James Cook. La popolazione autoctona, denominata aborigena, è ridotta a meno del 2% del totale e vive in uno stato di grande indigenza. L’Australia vanta deserti e spiagge che attirano turisti da tutto il mondo, ma la sua cucina è poco più che una curiosità. Proprio questa curiosità ci ha fatto scegliere di portarvi a scoprirla insieme a Forchette Amare. Inforcate forchetta e coltello e partiamo!

Canguro alla brace

Non potevamo iniziare questo viaggio senza l’animale simbolo dell’Australia. Ebbene il canguro fa parte della cucina australiana fin dagli albori e oggi viene consumato soprattutto alla brace. La carne di questo simpatico animale è molto magra e per questo va cotta poco e servita al sangue. Sono molti i condimenti, ma quello più classico sono i funghi.

canguro small

Chiko Roll

Il Chiko Roll è stato creato da Frank McEnroe, un quarantenne che vendeva cibo alle partite di football australiano e presto diventato un magnate dell’industria del fast food. Si tratta di una sorta di variante degli involtini primavera cinesi. L’esterno è costituito da un’impanatura di farina e uovo, che viene fritta e che risulta molto più spessa di quella dei prodotti asiatici e quindi più facile da tenere in mano. All’interno poi si trovano carne di pollo (da cui il chiko, che è un’abbreviazione di chicken), sedano, orzo, riso, carote, cipolla, cavoli, fagiolini e spezie.

chiko roll small

Vegemite

Non si tratta di un vero piatto, ma bensì di un prodotto commerciale. Forchette Amare lo ha però inserito perchè si trova in ogni casa australiana ancor più della nostra Nutella. Importata dall’Inghilterra e cambiata in Australia, si tratta di una crema spalmabile sui toast dal colore scuro e dal gusto salato a base di lievito di birra.

Vegemite small

Damper

Questo è forse l’unico piatto storico della cucina australiana. Si tratta di un pane preparato non con lievito, ma con bicarbonato di sodio  e cotto sulle ceneri di un falò. Diffuso da secoli tra gli aborigeni australiani, è stato riscoperto nel corso dell’Ottocento soprattutto dai mandriani, dagli allevatori e da altre persone che per lavoro erano costrette a viaggiare a lungo. Possiamo dire che sia un piatto aborigeno adottato dalla popolazione bianca.

Pavlova

Questo dolce è tipico sia della cucina australiana che neozelandese. Costituito da una base di meringa, presenta un ripieno di panna sormontato dalla frutta. Anche per questo, oltre che per la sua freschezza, è il piatto tipico nelle feste natalizie che in Australia arrivano d’estate.Rispetto a una meringa tradizionale, la pavlova ha una cornice esterna più dura e croccante e invece è più morbida all’interno.

pavlova1 small

Giudizio Finale

Questa settimana la nostra scelta è stata davvero particolare. L’Australia infatti non ha un vera e propria cucina da esportazione, ma la curiosità di Forchette Amare non si fa abbattere da così poco. Anche in Italia esiste la possibilità di assaggiare questi piatti, come al solito vi lascio un indirizzo da provare http://www.labuattadelkangaroo.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...