Geografia Gastronomica|| La cucina portoghese

Preciso e puntale ogni settimana torna la nostra rubrica dedicata alle cucine del mondo: Geografia Gastronomica! Il tour del globo è ormai completo e così Forchette Amare ha deciso di tornare in nel vecchio continente per farvi assaggiare la cucina portoghese. Questa cucina è molto interessante per la sua grande varietà di ingredienti e per la apertura a sapori e paesi lontani. Vecchia potenza coloniale il Portogallo ha incamerato nella sua cultura odori e colori africani e sudamericani e in cucina questo melting pot è ancora più evidente. Grazie a questa contaminazione i sapori della cucina lusitana sono diventati più forti e allo stesso tempo. La cucina portoghese è una cucina tradizionale e generosa nelle porzioni. I suoi piatti forti sono tutti a base di pesce o di carne. Parlare di cucina del Portogallo è quasi l’equivalente che parlare di baccalà o di merluzzo. Tuttavia, e lo scoprirete leggendo le ricette, il Portogallo non è solo baccalà e sicuramente non è solo pesce.

Il Portogallo

Il Portogallo è un paese antichissimo con confini tracciati fin dal XIII secolo, da qui il forte attaccamento alla cucina nazionale. Inoltre è rimasto isolato dal resto dell’Europa durante i quarant’anni di dittatura salazariana conclusa nel 1974 con la rivoluzione dei Garofani. In quel periodo, così importante per il processo di modernizzazione dei paesi europei, il paese è rimasto come un’isola fuori dal tempo, privo di scambi, ripiegato sui propri prodotti e tradizioni. Questa caratteristica e la vocazione a guardare non al continente europeo, ma all’Oceano Atlantico ha forgiato la personalità dei cittadini portoghesi che a loro modo sono davvero unici. Ancora più unica è la cucina che come detto va molto oltre il classico bacalau. Forchette Amare è rimasto favorevolmente colpito quando si è seduto a tavola a Lisbona e ha voluto raccontare questa sua esperienza su Geografia Gastronomica. La selezioni come al solito è stata rigorosa, ma la voglia di un week end ad ascoltare il nostalgico fado e ad assaggiare la cucina lusitana, siamo sicuro che riusciremo a farvela venire!  E allora partiamo!!!

Amêijoas à Bulhão Pato

Iniziamo la nostra carrellata sulla cucina portoghese con qualcosa di sfizioso. Ameijoas a Bulhao Pato è un piatto a base di vongole insaporito da pezzi di pane abbrustoliti che vengono continuamente  immersi in una salsa a base di olio d’oliva, coriandolo, peperoncino, aglio e vino bianco. Uno spuntino ideale per chi sta visitando la capitale portoghese.

vongole small

Arroz de Pato

Passiamo dal pesce alla carne presentandovi una cosa semplice, ma molto gustosa. Si tratta di un vero e proprio risotto d’anatra con una superficie croccante e ricoperto da fette di chouriço di maiale. Prima che il preparato venga infornato, l’anatra viene cotta e resa morbidissima, una morbidezza che rende questo piatto davvero unico e da non perdere.

arroz small

Bacalhau a Bras

Ovviamente nessuno può scrivere qualcosa sulla cucina portoghese senza parlare di baccalà o merluzzo se preferite. Il Bacalhau a Bras si prepara tagliando a fettine il merluzzo con cipolle e patatine fritte, il tutto mescolato con olive e prezzemolo. un piatto fresco  e facile da preparare che i portoghesi amano.

bacalau a bras 2 small

Pasteis de Bacalhau

In Portogallo si dice che esistono 365 modi di preparare il bacalhau, uno per ogni giorno dell’anno. I Pasteis de Bacalhau non sono altro che delle buonissime crocchette. Dorate e croccanti all’esterno, morbide all’interno, possono essere servite come antipasto o come piatto principale accompagnato da riso o insalata.

pasteis de bacalau small

Polvo à Lagareiro

Il polpo è un piatto davvero particolare, preparato in occasione di feste importanti come il Natale o la Pasqua. E’ servito come antipasto nella maggior parte dei ristoranti, generalmente portato in tavola freddo e accompagnato da cipolle, olio d’oliva e prezzemolo. Il Polvo à Lagareiro è un polpo arrostito inzuppato in olio d’oliva e servito con patate al forno.

polvo small

Francesinha

I portoghesi sono riusciti anche a reinventare il concetto di panino, esagerando però! La Francesinha è un panino al prosciutto e formaggio, con una tripla dose di formaggio, prosciutto stagionato e sugo di carne. Questa ricetta originaria di Oporto è simile alle croque monsieur francesi e il nome giustifica questa somiglianza (la traduzione di Francesinha è infatti “piccola signora francese”).

francesina small

Pasteis de Belem

Non potevamo terminare la nostra carrellata sulla cucina lusitana senza un dolce pensiero finale. I Pasteis de Belem o Pasteis de Nata, ovvero le paste alla crema, sono  piccole tortine di sfoglia farcite con una crema speciale realizzata con panna e uova che durante la cottura in forno crea un goloso strato caramellato che caratterizza questi dolcetti. I pasteis  sono una preparazione tradizionale e si narra che la ricetta sia nata tra le mura di un antico monastero portoghese, il monastero di Belém, poi a seguito della chiusura dei monasteri avvenuta dopo la rivoluzione liberale nella seconda metà dell’Ottocento, gli stessi monaci per potersi mantenere, iniziarono a produrre i pasteis per una pasticceria del luogo.

Pastéis_de_Belém small

Giudizio Finale

Oggi credo che farvi venire voglia di assaggiare questa cucina sia ancora più facile perchè i sapori presentati sono davvero completi per tutti i gusti. Mare e terra, ma soprattutto baccalà in centinaia di modi fanno della cucina portoghese un unico al mondo. Come sempre ecco dove poterla assaggiare in Italia, anche se una bella gita a Lisbona può comunque essere sempre una buona idea. A Roma https://ristorantetrepupazzi.weebly.com/ e a Milano il Pica Pinchos.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...