Arezzo|| Teorema del Gusto

Continua la ricerca di posti sempre nuovi per Forchette Amare che in via de Cenci, un’animata stradina del centro cittadino di Arezzo, ha scovato il Teorema del Gusto, un locale piuttosto nuovo che ancora non avevamo visitato. Il ristorante si compone di due vetrate che danno sulla strada che come detto è piena di gente e per questo motivo attirare clientela non sembrerebbe troppo difficoltoso.

La Location

Teorema del Gusto  è un locale ingannevole in quanto a spazi perchè sembra piccolissimo e invece si rivela labirintico con corridoi e scale che portano a varie salette e alla fine i posti a sedere non sono poi così pochi. All’ingresso c’è un bancone e una serie di antipasti che danno l’idea di un locale più adatto all’aperitivo che ad una cena vera e propria. La location sarebbe anche interessante, ma manca completamente l’attenzione ai particolari che danno un’idea di trasandato e approssimativo. Sopra il nostro tavolo campeggiano cavi elettrici, coperti, ma ben visibili lo stesso. Tant’è ormai siamo qui e ceneremo!

Il Menu

Il menu del locale è davvero minimal! Solo antipasti e primi, magari il cameriere ci poteva avvertire. Fra gli antipasti 2 taglierei, una caprese e un carpaccio. I primi a scelta sono sei, tutti con pasta fatta a mano. Così scegliamo il tagliere Teorema, casarecci al ragù d’anatra e caramelle ripiene di burrata con pomodorini freschi. Il tagliere è interessante con alcuni salumi molto buoni. Spicca la mortadella, un pò inconsueta in un tagliere, ma molto gustosa. Pochi e poveri i formaggi, ridotti a comparsa in un angolo del tagliere.

teo 4 small.jpg

Passando ai primi le caramelle sono ben riuscite anche a livello visivo e la semplicità dell’incontro fra la burrata e il pomodoro funziona. Meno riusciti i casarecci che andavano cotti un minuto in meno e da un ragù d’anatra ci si aspetterebbe un sapore molto più deciso.

Per finire la serata in dolcezza abbiamo preso una cheesecake e una torta con gocce di cioccolato. Un pò impegnative entrambe, ma fatte molto bene e degne di un fine pasto gradevole.

Giudizio Finale

Conto di soli 18 euro a testa con una bottiglia di Cabernet Sauvignon e questo conto fa un pò dimenticare le mancanze di questo locale che dovrebbe cercare di curarsi un pò di più e ampliare un menu che parte sicuramente da una base positiva. Forchette Amare vigilerà sui progressi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...