Geografia Gastronomica || La cucina valdostana

Come una trottola impazzita il tour di Forchette Amare non si ferma e oggi Geografia Gastronomica ci porta in Valle d’Aosta! La più piccola regione italiana vanta storia, cultura e tradizione culinaria da far invidia a molti grandi paesi stranieri. La Valle D’Aosta  è come un quadro incorniciato dai monti più alti e spettacolari della nostra nazione. Confina con la Francia, la Svizzera e il Piemonte cui si deve la maggiore influenza culinaria. Questa regione vanta un passato gastronomico fondato su piatti semplici, rustici e prodotti con le risorse locali e che sono diventati famosi per la loro genuinità e bontà.  La cucina valdostana è quella tipica montanara, gustosa e sostanziosa. Grazie al suo clima freddo, oltre le patate, le rape, i porri e le cipolle sono molto diffuse le coltivazioni di cavolo e verza, utilizzati per zuppe e minestre buonissime. Probabilmente l’uso del riso, alimento che si conserva bene nel tempo, deriva dalle usanze dei piemontesi, originari abitanti della Valle d’Aosta. La più antica influenza romana ha introdotto invece l’uso dell’orzo nelle minestre. La cucina valdostana non ha come condimento principale l’olio che è stato invece sostituito dal burro o altri grassi di origine vegetale e animale. L’unico olio che è stato possibile produrre è quello di noci, che è però a breve conservazione e non è adatto a tutte le preparazioni. Sin dai tempi più antichi sono stati fondamentali gli allevamenti di bestiame per la produzione del latte, con cui sono stati creati i famosi formaggi bovini e caprini locali, ed in particolare la Fontina.

Continua a leggere

Arezzo|| I’ Bottega

Forchette Amare, dopo aver girovagato un pò per l’Italia, torna ad Arezzo e lo fa raccontandovi la sua serata in un locale un pò periferico e del quale fino a poco tempo ignorava l’esistenza. E’ indubbiamente un passaggio brutale da un ristorante stellato a qualcosa di molto “diverso”… I’ Bottega infatti  è un posto di difficile definizione, perchè è allo stesso tempo una trattoria, una pizzeria, un bar, un alimentari e, perchè no, anche un ristorante! Conosciuta come la Bottega dell’Orciolaia, la zona di Arezzo in cui si trova, questo locale è conosciuto per la sua cucina casereccia e spartana. Questa sera uscendo un pò dai suoi canoni standard, Forchette Amare si è buttato a capofitto in questo tuffo di aretinità!

bottega 11 small

Continua a leggere

Geografia Gastronomica || La cucina calabrese

Torna puntuale ogni settimana il nostro appuntamento con Geografia Gastronomica che, dopo averci decantato le delizie di Piemonte e Romagna, oggi scende tutto lo stivale per raggiungere la Calabria. In Italia le cucine variano molto da regione e regione e, come abbiamo potuto vedere, anche all’interno della stessa. La cucina calabrese ha una forte impronta, anche cromatica! Infatti è il rosso il colore che ci viene in mente quando pensiamo alla cucina di questa regione. Il peperoncino, la ‘nduja, la cipolla di Tropea sono i protagonisti della gastronomia dell’estrema propaggine peninsulare del nostro Paese e tutti ci riportano ad un rosso accesso e intenso. Ma la Calabria è questo e molto, molto altro. Montagne e colline racchiuse in 700 km di coste, una delle cucine regionali italiane più essenziali, semplici e povere, ma allo stesso tempo dai sapori forti e dagli aromi ricchi. Terra e mare, pastorizia, pesca, agricoltura: tutto contribuisce a creare una cucina dal carattere netto e ben delineato. Ma vediamo insieme in quali piatti e prodotti si esprime al meglio la cucina calabra.

 

Continua a leggere

Torino || Vintage 1997

Torino è una città cardine nella storia italiana, qui è nato il Regno d’Italia, qui è nata l’industrializzazione e qui anche il sindacalismo ha mosso i suoi primi e più convinti passi. Oggi il capoluogo piemontese è una grande città, completamente recuperata dopo alcuni decenni di decadenza. Forchette Amare dopo aver approfondito la cucina piemontese non ha resistito dal provarla, o meglio riprovarla, al più presto, ed è corso nella capitale sabauda. La scelta è caduta su un ristorante stellato di Torino, vale a dire Vintage 1997, situato in una bella zona residenziale di questa interessante città.

 

buona 1

Continua a leggere