Cortona|| Relais Il Falconiere

Ancora una volta a caccia di stellati Forchette Amare questa volta ha deciso di assaggiare la cucina dell’unico ristorante stellato della provincia di Arezzo. Il Relais Il Falconiere si trova alle porte di Cortona, una bellissima cittadina nel cuore della Valdichiana, con uno sguardo sul Lago Trasimeno. La struttura e’ articolata su più livelli e vanta una grande piscina e una spa. Suites e camere fanno da cornice al ristorante, che è il primo nato al Relais Il Falconiere quasi 30 anni fa.

 

La Location

Il ristorante e’ diviso fra una parte interna, elegantemente arredata, e uno splendido porticato che guarda Cortona ed e qui che viene fatto accomodare Forchette Amare in una gradevole e tiepida serata. L’apparecchiatura e’ gradevolmente essenziale e il servizio rapido e attento. Qui comincia la nostra nuova avventura gastronomica.

 

Il Menu

La nostra scelta cade su un percorso gastronomico interamente dedicato alla chianina, vero gioiello locale! Divertente l’idea che ogni piatto ha il nome di un toro famoso. Partiamo con un carpaccio accompagnato da sedano, levistico, condimento etrusco e una quenelle di parmigiano: il nostro antipasto si chiama Fanfullo. Il carpaccio è molto morbido e gustoso e la quenelle di parmigiano si sposa alla perfezione con i due tipi di sedano, dando sapore e croccantezza.

falco 9 small

E così dopo Fanfullo ecco arrivare Donetto, altro toro senese famoso, che si materializza con una crocchetta di animelle fritte con farina di mais, salsa agrodolce e mela. La panatura delle crocchetta e’ perfetta, bilanciandosi fra la giusta umidità e morbidezza. Piatto semplice che però lascia un buon ricordo.

falco 12 small

Eccoci arrivare al primo piatto: ravioli di fegato di vitellone con salsa di cipollotti e alloro. Il ripieno spicca in modo netto, ma il condimento non è riuscito a pieno perché l’alloro non si sente per niente.

falco 3 small

In queste carrellate di parti meno nobili, ma recuperate della chianina ecco arrivare Druso! Si tratta di lingua di bue al te’ nero con spinaci e salsa di passion fruit. Forchette Amare avevo qualche perplessità su questo piatto, perché la lingua non è fra i suoi piatti preferiti. Invece la chef Silvia Baracchi riesce ad elaborarla in modo da renderla fruibile anche per chi non la ama. Il percorso di chianina ci porta a Bando: un filetto con salsa di ceci e baccalà! Forse il piatto che è rimasto meno impresso a Forchette Amare.

 

Il nostro lungo e articolato viaggio in Valdichiana termina con un tiramisù con gelatina al caffè e marsala: un modo fresco per chiudere una cena che ha stimolato tutti i sensi dei commensali. Prima di chiudere definitivamente la cena al nostro tavolo arrivano anche una serie di mini dessert, sfiziosi e ammiccanti che Forchette Amare gradisce.

 

Giudizio Finale

Cena annaffiata da 3 vini diversi, tutti prodotti dal Relais Il Falconiere, per un conto di 95€, aperitivo escluso. Location davvero magnifica quella scelta da Forchette Amare che, contrariamente all’esperienza stellata di Torino, questa sera torna a casa satollo e soddisfatto. Il Relais Il Falconiere e’ un’esperienza che ci sentiamo di consigliare per il luogo, la cucina e anche per l’ottimo servizio ( sugli scudi il pane fatto in casa in tanti e gustosi modi). Non escludiamo il ritorno….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...