Pantelleria|| Un’isola di sapori!

Forchette Amare si è concesso una decina di giorni di vacanza nella piccola isola di Pantelleria. Situata a sole 40 miglia nautiche dalla Tunisia, questo isolotto vulcanico vanta una storia lunga e articolata che l’hanno vista come crocevia fra tutti i popoli del Mediterraneo. Dagli egizi ai fenici, dai greci ai romani fino ai bizantini; Pantelleria ha subito tante influenza che ne hanno scritto la storia.

 

Famosa per il suo passito e per i capperi, Pantelleria ha scoperto la sua vocazione marittima negli ultimi secoli, perché la tradizione pantesca e’ fortemente radicata nell’agricoltura con tanti prodotti di eccellenza e il coniglio come piatto più rappresentativo. Dai capperi ai pomodori secchi o trasformati in amogghiu ( pesto di pomodoro), dal formaggio locale Tumma fino alle olive e all’uva di Zibibbo, Pantelleria vizia i suoi visitatori!

 

Pantelleria: piatti e prodotti

Aggirandosi su una fiammante Panda Forchette Amare ha visitato diversi ristoranti assaggiando tutto ciò che era locale. Partendo da una serata vista mare con la Tumma e i pate’ di pomodoro e capperi come antipasto, siano passati agli involtini di spada con capperi e uvetta.

Alla fine niente di meglio del più famoso dolce isolano: il bacio pantesco! Fritto e ripieno di ricotta per la gioia di ogni goloso, magari accompagnato dal famoso passito!

pante 5 small

Un salto nell’interno ha portato nel piatto di Forchette Amare un delizioso calamaro ripieno di mollica, aglio, prezzemolo, uova e ovviamente capperi. Poi il vero simbolo di Pantelleria: il coniglio alla pantesca!  Anche qui olive e capperi per un ensamble delizioso.

Non si ferma qui l’avventura gastronomica di Forchette Amare che con una vista mozzafiato ha iniziato con i brik tunisini, simbolo dell’influenza araba sull’isola dove i locali hanno imparato ad apprezzare  questi fagottini ripieni di uova, tonno e le patate.

pante 10 smallPoi un classico marinaro come gli spaghetti con i ricci e i tortelli panteschi ripieni di menta e dell’immancabile ricotta.

Dopo un’immersione nei vini locali dove spicca la cantina di Salvatore Murana, il migliore dell’isola, Forchette Amare ha assaggiato anche degli spaghetti ricotta e melanzane fritte, un immancabile cannolo siciliano e l’altrettanto nota ed apprezzate granita ai gelsi ( altrettanto rappresentative le granite di mandorle o fichi d’India).

Giudizio Finale

Con questo post Forchette Amare spera di essere riuscito a trasmettervi, almeno in parte, il calore e il sapore di questa piccola è magnifica isola. I ristoranti provati da Forchette Amare sono stati la trattoria Favarotta, il ristorante La Conchiglia, il ristorante La Nicchia sul mare e U’ Trattu, ma la serata migliore potrebbe essere una bella grigliata nel vostro dammuso con il pesce acquistato direttamente al porto! Alle prossime avventure gastronomiche!

2 pensieri su “Pantelleria|| Un’isola di sapori!

  1. Pingback: Pantelleria|| Un’isola di sapori! — Forchette amare – Blog Sicily

  2. Pingback: Pantelleria|| Un’isola di sapori! — Forchette amare – katniss2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...