Bettolle || Walter Redaelli

Una serata alla ricerca di nuove avventure gastronomiche ha portato Forchette Amare alla scoperto di un nuovo ristorante all’interno di un elegante Relais. A Bettolle nel comune di Sinalunga il ristorante Walter Redealli offre una cucina con solide radici toscane all’interno di una elegante location. Si arriva superando il paese di Bettolle, con una parte di strada sterrata, e ci si ritrova davanti ad una grande complesso costruito con la tipica architettura senese.

La Location

Una bella scalinata porta al maestoso ingesso del ristorante Walter Redaelli. La sala non molto grande ed è divisa in due parti. Arredata con gusto, mette in bella mostra un’interessante offerta di bottiglie. Forchette Amare viene fatto accomodare nella seconda zona e qui comincia la nostra avventura gastronomica.

Il Menu

Il menu vanta anche alcune interessanti proposte del giorno. La nostra scelta cade proprio sulle proposte e scegliamo un biscotto di ricotta e verdure con tartufo bianco e un uovo cotto a bassa temperatura con vellutata di formaggio e tartufo delle Crete senesi. Fra i primi invece torniamo al menu principale  e scegliamo una minestra di ceci e farro con bastoncino di sfoglia di padano e sesamo, un risotto carnaroli con zucca, salsiccia di Cinta senese mantecata al burro di capra e le strisce di pasta fresca con tartufo bianco delle Crete senesi. Un solo secondo finisce nella nostra lista: un filetto di maialino con pera picciola e velo di lardo. Gli antipasti arrivano piuttosto rapidamente e  iniziamo ad assaggiare la cucina di Walter Redaelli. L’uovo cotto a bassa temperatura è un piatto molto delicato, ma manca un po’ di sapidità e croccantezza per completarlo. Meglio il biscotto di ricotta, anche questo delicato, ma molto più equilibrato.

Passando ai primi le strisce di pasta fresca sono un po’ deludenti con la pasta leggermente oltre il punto di cottura, ma generose con il tartufo. Buona nella sua semplicità la minestra di ceci e farro, che si equilibra bene con il bastoncino di accompagnamento.

Il risotto è la cartina di tornasole che Forchette Amare utilizza per valutare la cucina dei ristoranti. La cottura è perfetta e anche questo piatto è all’insegna della delicatezza, ma manca la spinta che Forchette Amare sperava di trovare nella salsiccia.

walter 10 small

Davvero buono il maialino da latte, saporito e gustoso con il lardo che viene sgrassato dalla pera.

walter 9 small

Per dolci abbiano preso una panna cotta al cocco con salsa di lamponi e biscotto di mandorle, un tortino al cioccolato dal cuore morbido e una meringa ai frutti di bosco. I dolci sono il fiore all’occhiello di Walter Redaelli che si presentano bene e sono davvero ottimi.

Giudizio Finale

Cena annaffiata da un bollicina del Marchese Antinori e due calici di Nobile di Montepulciano. Conto sopra le aspettative di 57 euro a testa, francamente eccessivo. Il ristorante Walter Redaelli ha una bella location e un sevizio discreto dei camerieri, ma distratto del maitre. La cucina usa ottimi ingredienti, ma nei piatti manca spesso qualcosa che li faccia decollare definitivamente. Forchette Amare tornerà volentieri per confermare o smentire la sua prima impressione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...