Arezzo || Il Convivio

Forchette Amare torna in pieno centro cittadino ad Arezzo per assaggiare la cucina di un ristorante relativamente nuovo: Il Convivio. Questo locale si trova in piazza Sant’Agostino, una delle piazze delle movida locale e anche in questo sabato risulta molto frequentata.

La Location

Il ristorante Il Convivio ha apparecchiato una porzione di piatta sistemando i tavoli sotto una serie di ombrelloni. I tavoli sono ben distanziati e l’apparecchiatura è gradevole. Veniamo subito fatti accomodare e qui inizia la nostra avventura gastronomica.

Il Menu

Il menu del ristorante Il Convivio è piuttosto interessante perchè offre molti elementi locali, ma rivisitati o presentati in modo differente. Dalla lista degli antipasti scegliamo un tortino caldo accompagnato da un a burrata, fra i primi dei tortelli con un ragù d’anatra e degli gnocchetti “primavera”. Dalla lista dei secondi peschiamo un maialino brasato e un filetto irlandese accompagnato da un tarese del Valdarno, pancetta Slow Food. Il servizio è un pò farraginoso, ma l’amousebouche dalla cucina rappresentato da una tigella con mortadella e aceto balsamico è gradevole.

Il tortino di pecorino è davvero delizioso e ben presentato. Tutti gli elementi inseriti si sposano bene e il risultato colpisce positivamente Forchette Amare.

Passando ai primi piatti gli gnocchetti sono allegrie colorati e nella loro semplicità si rivelano un piatto azzeccato. Buoni anche i tortelli con il ripieno di patate e accompagnati da un ragù leggero e saporito.

Fra i secondi il maialino è un piatto gustoso e ben riuscito, ma il filetto irlandese è la grande delusione della serata. Intanto la cottura non è quella richiesta e per questo motivo la carne risulta un pò stoppacciosa.

Cena addolcita da un buon soufflè accompagnata da gelato e una cheescake al cioccolato un pò troppo densa.

Giudizio Finale

Conto di 45 euro a testa con una bottiglia di vino da 20 euro. Il Convivio è un ristorante che offre proposte interessanti, alcune più riuscite di altre. Alti i prezzi dei secondi piatti che non vengono completamente ripagati nel piatto. Forchette Amare se ne va soddisfatto a metà.

Talla || Osteria Le Note di Guido

Forchette Amare alla ricerca di un pò di fresco estivo si è spinto fino in prossimità del Parco delle Foreste del Casentino, esattamente nel grazioso paese di Talla. Questa cittadina ha avuto l’onore di dare i natali a Guido Monaco, un religioso considerato il padre della moderna notazione musicale. Qui proprio in onore del monaco musicista è stato aperto il ristorante Osteria Le Note di Guido, che questa sera vede come ospite Forchette Amare.

guido 5

Continua a leggere